Pazienza e Speranza.

Pazienza e Speranza. Uno si impegna, Lui ci mette la Grazia…

Mia nonna diceva sempre “sono prove…”.

Poi capita che quelli che sarebbero dovuti essere punti di forza sono diventati punti deboli. Meno male che S. Paolo…

Come postilla, a questo enigmatico post personale, aggiungo “Vanitas vanitatum et omnia vanitas, praeter amare Deum et illi soli servire”.

Che non venga mai meno la forza, la pazienza, la Speranza (che la Grazia da Lui scende a fiumi…).

(Ricordando sempre che ci sarà un prezzo da pagare e un salario da ricevere…)

Superior stabat lupus… (e tutti i compari: “si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi!”

Il lupo ha “deciso” che l’agnello che sta a valle gli intorbidisce l’acqua. I compari approvano: “si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi!”

Cosi va’ il mondo…

Cunziglio ‘e volpe, rammaggio ‘e gallina. (“Consiglio di volpe, danno a gallina”)

Cunziglio ‘e volpe, rammaggio ‘e gallina. (“Consiglio di volpe, danno a gallina”)

Quando i furbi, i (pre)potenti (o napoletanamente “E figlie e zoccola“) si uniscono, riuniscono, i sempliciotti, meno furbi e meno forti, meno prepotenti, soccomberanno, perché stanno tramando alle loro spalle. Oppure, quando una persona furba consiglia una persona meno furba, il “consiglio” è sicuramente orientato a un doppio fine. 
Ecco spiegato il proverbio!