Il buon consiglio del profeta Daniele: “accetta il mio consiglio: sconta i tuoi peccati con l’elemosina e le tue iniquità con atti di misericordia verso gli afflitti, perché tu possa godere lunga prosperità“.

accetta il mio consiglio: sconta i tuoi peccati con l’elemosina e le tue iniquità con atti di misericordia verso gli afflitti, perché tu possa godere lunga prosperità

Daniele 4, 24

Pazienza e Speranza.

Pazienza e Speranza. Uno si impegna, Lui ci mette la Grazia…

Mia nonna diceva sempre “sono prove…”.

Poi capita che quelli che sarebbero dovuti essere punti di forza sono diventati punti deboli. Meno male che S. Paolo…

Come postilla, a questo enigmatico post personale, aggiungo “Vanitas vanitatum et omnia vanitas, praeter amare Deum et illi soli servire”.

Che non venga mai meno la forza, la pazienza, la Speranza (che la Grazia da Lui scende a fiumi…).

(Ricordando sempre che ci sarà un prezzo da pagare e un salario da ricevere…)

Superior stabat lupus… (e tutti i compari: “si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi!”

Il lupo ha “deciso” che l’agnello che sta a valle gli intorbidisce l’acqua. I compari approvano: “si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi; si badrone si badrone sisisi!”

Cosi va’ il mondo…

Cunziglio ‘e volpe, rammaggio ‘e gallina. (“Consiglio di volpe, danno a gallina”)

Cunziglio ‘e volpe, rammaggio ‘e gallina. (“Consiglio di volpe, danno a gallina”)

Quando i furbi, i (pre)potenti (o napoletanamente “E figlie e zoccola“) si uniscono, riuniscono, i sempliciotti, meno furbi e meno forti, meno prepotenti, soccomberanno, perché stanno tramando alle loro spalle. Oppure, quando una persona furba consiglia una persona meno furba, il “consiglio” è sicuramente orientato a un doppio fine. 
Ecco spiegato il proverbio!

Personaggi (sedicènti) cattolici, da blogosfera (sedicènte) cattolica… (da libro, comico…).

Pippone Insipiente de’ Marchesi de Soliloqui da Lungaggine della marca di Bastian Contrario.
Nefasto personaggio, commentatore tuttóra attivo -pur saltuariamente- nel panorama bloggistico di un unico sito. Strenuo e arcigno difensore dei confini -ideologici- della sua marca, non lascia scampo all’avversario. Dal linguaggio colorito, come un vivaio in primavera o un orto estivo, non lascia scampo alcuno all’avversario. L’ultima parola è la sua, qual profeta delle magnifiche sorti e progressive (e ci mancherebbe…). Leggerlo è sempre fonte di grasse risate (anche se in realtà ci sarebbe da dispiacersi, perché a una certa età un poco di maturità -che è anche autocritica e “percezione di sé“- non guasterebbe).

Vera Kacatina Sciorda’skaja
Nota ricercatrice, indiscussa (e indiscutibile) studiosa e ricercatrice dell’ “epoca d’oro” della Chiesa. Le sue ricerche e i suoi approfondimenti in materia di storia della Chiesa, dei Riti e dei paramenti devono, tassativamente, esser note a ogni serio “studioso“, “ricercatore“, che voglia fregiarsi di tal titolo. Non più attiva.

Galina Alita Puzzkafjatova.
La più grande mistica vivente! Capace di ricondurre chiunque all’ovile, sulla retta via. Con le buone o con le cattive… Incredibile la coerenza delle sue visioni, che passano dal nero al bianco in un battibaleno. Arcigna, temeraria, instancabile, straripante nei suoi profluvi di parole. Ogni suo commento da considerarsi un vero poema. Non più attiva (fortunatamente!).

IL GRANDE CROCIATO.
Basta il nome, un titolo, una garanzia! Null’altro diremo di lui!

Continua…

Dal mini-libro “Memorie di un blogger. Storia di quanti ne impastai e quanti ne frissi; ovvero dell’impossibilità di bollire i bolliti e fondere i fusi“. (Mini-libro pdf “gratuito” che sono anni cerco di completare [ma ad essere sincero dovrei dire “iniziare” …] )