Papa Francesco: “la pazzia di tutte le parti, perché la guerra è una pazzia e nessuno in guerra può dire: “No, io non sono pazzo” .La pazzia della guerra… Gli innocenti pagano la guerra, gli innocenti! … E coloro che guadagnano con la guerra e con il commercio delle armi sono dei delinquenti che ammazzano l’umanità.

APPELLO

Rinnovo l’invito a implorare dal Signore la pace per l’amato popolo ucraino che da sei mesi – oggi – patisce l’orrore della guerra. Auspico che si intraprendano passi concreti per mettere fine alla guerra e scongiurare il rischio di un disastro nucleare a Zaporizhzhia. Porto nel cuore i prigionieri, soprattutto quelli che si trovano in condizioni fragili, e chiedo alle autorità responsabili di adoperarsi per la loro liberazione. Penso ai bambini, tanti morti, poi tanti rifugiati – qui in Italia ce ne sono tanti – tanti feriti, tanti bambini ucraini e bambini russi che sono diventati orfani e l’orfanità non ha nazionalità, hanno perso il papà o la mamma, siano russi siano ucraini. Penso a tanta crudeltà, a tanti innocenti che stanno pagando la pazzia, la pazzia di tutte le parti, perché la guerra è una pazzia e nessuno in guerra può dire: “No, io non sono pazzo”. La pazzia della guerra. Penso a quella povera ragazza volata in aria per una bomba che era sotto il sedile della macchina a Mosca. Gli innocenti pagano la guerra, gli innocenti! Pensiamo a questa realtà e diciamoci l’un l’altro: la guerra è una pazzia. E coloro che guadagnano con la guerra e con il commercio delle armi sono dei delinquenti che ammazzano l’umanità. E noi pensiamo ad altri Paesi che sono in guerra da tempo: più di 10 anni la Siria, pensiamo la guerra nello Yemen, dove tanti bambini patiscono la fame, pensiamo ai Rohingya che girano il mondo per l’ingiustizia di essere cacciati dalla loro terra. Ma oggi in modo speciale, a sei mesi dall’inizio della guerra, pensiamo all’Ucraina e alla Russia, ambedue i Paesi ho consacrato all’Immacolato Cuore di Maria, che Lei, come Madre, volga lo sguardo su questi due Paesi amati: veda l’Ucraina, veda la Russia e ci porti la pace! Abbiamo bisogno di pace!

Fonte

“Restate in quella casa, facendovi servi, faticate, date da mangiare e servite da bere quello che avete, perché il Padrone è degno della sua mercede!” Dal neo-evangelo secondo Tarallucci e Vino.

“Restate in quella casa, facendovi servi, faticate, date da mangiare e servite da bere quello che avete, perché il Padrone è degno della sua mercede!”

Dal neo-evangelo secondo Tarallucci e Vino.

“Opprimete gli amici con la iniqua ricchezza, perché, essa non vi verrà mai a mancare; e sarete accolti nelle dimore eterne. Chi è fedele al molto avere, è fedele nel poco dare; e chi è disonesto nel molto avere, è onesto nel poco dare.” Dal neo-evangelo secondo Tarallucci e Vino.

“Opprimete gli amici con la iniqua ricchezza, perché, essa non vi verrà mai a mancare; e sarete accolti nelle dimore eterne.
Chi è fedele al molto avere, è fedele nel poco dare; e chi è disonesto nel molto avere, è onesto nel poco dare.
Se dunque siete stati fedeli alla disonesta ricchezza, vi si affiderà quella vera!”

Dal neo-evangelo secondo Tarallucci e Vino.

Non c’è più posto in questo mondo per gli “uomini di buona volontà”?

Si osserva, riflette, si medita, si …

Non c’è più posto in questo mondo per gli “uomini di buona volontà”?

(L’eroismo della Fede, il martirio, la rinuncia a se stessi, l’umiltà etc. Capisco, ma c’è un limite a tutto…
Penso che c’è una differenza, grande differenza, tra “provare” e “distruggere“; quando si è sfiancati, spossati, giunti all’estremo delle forze, l’epilogo è solo uno: la rovinosa, definitiva caduta!
Desideri questo? Non bisognerebbe tener conto dei limiti che le persone incarnano “nella carne”, allentare un poco la morsa, lasciare un poco di fiato? Non c’è da valutare anche il caso in cui alcuni “vanno fermati”, prima di giungere e/o far giungere altri al baratro? Perché spesso, purtroppo, interviene “l’avversario” che ci istiga a non dar retta alla “buona volontà” che Dio dona. Perché, mi chiedo: perché tutto questo? )
Un Dio di misericordia che non ha un poco di pietà per chi, giunto allo stremo delle forze, la implora?

“SE I “PROGRESSISTI” ATTACCANO IL PAPA PERCHE’ IMPLORA PACE E NON BENEDICE LE ARMI…” Articolo di Antonio Socci

“Il Papa ripete “fermatevi!” ai belligeranti e chiede protezione per tutti i popoli alla Regina della pace: martedì 31 maggio guiderà, dalla basilica di Santa Maria Maggiore, a Roma, la preghiera del Rosario in collegamento con i maggiori santuari mariani del mondo, a cominciare da quello della Madre di Dio di Zarvanytsia, in Ucraina. Avrà accanto a sé anche una famiglia ucraina in rappresentanza delle popolazioni che più soffrono per le guerre.

Di illuminare le menti sull’insensatezza della guerra c’è assoluto bisogno perché è chiaro che – come il Pontefice sottolineò dopo Pasqua – non ci sarà nessun vincitore: ci saranno solo macerie. Materiali, economiche, morali e umane.” …

Link all’articolo di Antonio Socci.