Santità, pesi le parole e sia chiaro nei concetti. Il suo ruolo lo esige.

silenzio

Caro papa Francesco, se continua di questo passo tocchiamo il fondo. Lei è il papa e le sue parole hanno, e devono avere, un peso.
Lei non può -e non avrebbe dovuto- associare il peccato di Adamo col maschilismo. Ciò a ragion di logica -e teologica- è un errore .
Si faccia consigliare, abbia l’umiltà di farsi rileggere, e soprattutto correggere, i discorsi.
Una certa strutturazione teologica nei suoi discorsi è importante.
Nel giorno di Santa Caterina da Siena glielo dice un misero e peccatore fedele, non uno dei tanti yes man da cui ormai è assediato (e speriamo almeno non addirittura “conquistato”).
Mi perdoni se non riesco a tacere.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...