Cardinale scusi ma i “bambini che vivono con coppie dello stesso sesso” nascono “sotto un cavolo” o “li porta la cicogna”? Il silenzio sulla fecondazione artificiale sull’utero in affitto e sulla liceità morale di certe adozioni continua…

fulmine-su-cupola-sanpietro
Pubblicata la “Relatio post disceptationem“, subito mi salta all’occhio il silenzio –grave silenzio– che si perpetua nella Chiesa sulla fecondazione artificiale, l’utero in affitto e la liceità di certe adozioni.
Si parla nella parte terza al punto 52 di “bambini che vivono con coppie dello stesso sesso“.
La domanda mi sorge spontanea e la pongo al cardinale stesso : ma i “bambini che vivono con coppie dello stesso sesso” nascono “sotto la cavolo” o “li porta la cicogna“?
Li adottano? E la Chiesa parla, dice o ha detto qualcosa sulla liceità di questa pratica?
Ricorrono alla fecondazione artificiale e/o al cosiddetto “utero in affitto? E la Chiesa parla, dice o ha detto qualcosa sulla liceità di questa pratica?

Posso solo osservare che dall’alto della gerarchia c’è un imbarazzante, assordante silenzio, che si va perpetrando!
E’ tutto moralmente lecito? C’è un silenzio-assenso da parte vostra?
I sudditi si aspettano risposte, grazie. Con “parresia“, un vostro “suddito”.

Santa caterina da Siena

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...