Caro *** “mandaci i danari”.

Santa caterina da Siena

Ho ricevuto oggi -con ritardo- una lettera di una Fondazione Cattolica (tanto da portare il nome di un Papa), una Onlus, che mi invita a fare una “donazione” per un loro progetto.
Mi è triste dirlo e farlo, ma chiederò a quella Fondazione di cancellare i miei dati in loro possesso e di non mandarmi più alcuna corrispondenza nè richiesta. Non voglio dilungarmi nel mettermi a commentare il testo contenuto nella lettera, nè voglio sembrare un insensibile poichè non lo sono mai stato non lo sono e mi auguro di non esserlo.
Ma ritengo che non è possibile che nella lettera di cui parlo, firmata da un “vescovo emerito” non vi sia una, dico solo una, citazione del Vangelo; uno, dico solo uno, richiamo all’amore di Dio. Nulla di nulla di tutto ciò.
Mi piange il cuore ma mi regolerò così (almeno con loro).
Mortificatissimo di tutto ciò!

P.S. Vorrei anche poi ricordare che noi con la carità fattiva, l’elemosina, possimo rimuovere o almeno tentare di rimuovere certi “effetti”.
Si dimentica però che è fondamentale rimuovere le “cause” di certi “effetti”; e purtroppo certi uomini di Chiesa oggi dimenticano, o peggio omettono anche di parlarne delle cause di certi effetti. Anche questo è un modo di essere “abituati alla sofferenza dell’altro“.

One thought on “Caro *** “mandaci i danari”.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...