Vangelo e/o utopia…

Il panorama mediatico ed ecclesiale sta offrendo un certo spettacolo, “da trenta denari” direi…
E’ difficile da dirsi e da spiegarsi almeno per me.
“Chiacchiere e chiacchiericcio” (che poi son sempre e solamente “quelle degli altri”, mai le proprie …), interpretazioni a tappe forzate si fanno avanti e chi, non dico dissente, ma cerca almeno di avere un poco di senso critico viene subito mal bollato proprio da chi negli anni di pontificato di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI aveva innalzato il dissenso a rango di sistema e, paradossalmente, quasi a metro di misura dell’ortodossia.
Si sa però che alcuni sono più eguali degli altri…
Avrei tanto e altro da dire ma credo sia inutile dilungarsi.
Mi piacerebbe proporre qualcosa che, sia evangelico o utopico lascio a voi pensarlo, e cioè: torniamo ad annunciare il Vangelo con la “povertà” materiale e spirituale degli inizi?
Insomma, diamoci da fare col passaparola, annunciamo il Vangelo senza mezzi e senza soldi!
Torniamo al messaggio, alla testimonianza personale luminosa e convincente e non alla attuale “pubblicità” (ci siamo quasi ridotti a questo !?), “réclame” usando un francesismo. Torniamo alle care “vecchie” lettere cattoliche, così stimoliamo la gente alla lettura.
Probabilmente i giornalisti e direttori di giornali riviste e tv “cattoliche” e non  dissentiranno fortemente. Dissentiranno certi parroci e certi preti (per tacere di certi porporati)
Dissentiranno gli abili manipolatori e, in fondo, chissà, anche quelli che…

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...