Detti dei Padri del Deserto – Abbà Arsenio – “Vivono dunque le passioni, ma dai santi sono incatenate”

Raccontano di un anziano che in cinquant’anni mangiò raramente pane e bevve vino; e affermava di aver ucciso lo spirito di fornicazione, l’amore del denaro e la vanagloria. Il padre Abramo udì chi aveva detto ciò, si recò da lui e gli chiese: «Tu hai detto così?». «Sì», rispose. «Ecco – disse il padre Abramo –, se tu entrando in cella vi trovassi una donna sulla tua stuoia, potresti pensare che non è una donna?». Dice: «No, ma combatterei contro il pensiero di toccarla». Dice allora il padre Abramo: «Non hai dunque ucciso la passione, essa vive; è soltanto incatenata». E ancora: «Mentre passeggi vedi un pezzo di oro in mezzo a dei sassi e delle conchiglie. Potrebbe la tua mente pensarlo come i sassi o le conchiglie?». «No – dice –, ma lotto contro il pensiero di prenderlo». E l’anziano: «Dunque vive la passione, ma è legata». Dice ancora il padre Abramo: «Supponi di sentire che ci sono due fratelli: uno ti ama e l’altro ti odia e parla male di te. Ti sentirai ugualmente disposto verso quei due se verranno a trovarti?». Dice: «No; ma lotterò col mio pensiero per fare del bene a quello che mi odia come a quello che mi ama». Dice a lui il padre Abramo: «Vivono dunque le passioni, ma dai santi sono incatenate»

http://www.padrideldeserto.net/

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...